Rione Campaciocchi2018-09-03T09:15:34+00:00
  • Presidente:
    SERENA LORENZINI
  • Vicepresidente:
    ANDREA BARRACO
  • Delegato:
    SAVERIO GALANTUCCI
  • Tesoriere:
    ANNA CIARLO
  • Direttore Sportivo:
    ALBERTO CAPRAI
  • Vice Direttore Sportivo:
  • Bozzettista:
    CHIARA CAVALIERE
  • Coreografia:
    LUCILLA AMADORI, CHIARA CAVALIERE
  • Capocarro:
    MARIO MANZINI

Rione Campaciocchi – Carro 2018:
“JUMANJI”

L’idea di “Jumanji” nasce da un ricordo d’infanzia che è riemerso grazie all’uscita del remake del film omonimo a cui sono molto affezionata, sia per le reazioni che mi suscitava sia per l’attore protagonista Robin Wiliams. Tratto da un libro per ragazzi, la storia si basa su un semplice gioco che potrebbe ricordare il gioco dell’ oca ma che invece si rivela essere maledetto, infatti durante una partita può succedere di tutto, possono apparire animali selvaggi (o simili eventi spaventosi) o si può rimanere intrappolati nel gioco per sempre.La prima cosa che mi viene in mente pensando a Jumanji è il suono dei tamburi, che rappresenta il mondo selvaggio che vuole uscire dal gioco in cui è confinato; il ritmo incessante è come un canto delle sirene, non puoi fare a meno di giocare! Questo piccolo azzardo costa caro, una volta iniziata la partita non c’è scampo, il gioco va finito in un modo o nell’altro.Il caso determina il tuo destino, ogni passo corrisponde a una nuova sfida : “Nella giungla dovrai stare finchè un 5 o un 8 non compare”, questa filastrocca apparentemente innocua riecheggia nella mia mente e determina le sorti di un ragazzino. Passano gli anni ma il male riesce ad aggiornarsi diventando un videogioco mantenendo gli elementi essenziali. Il messaggio più importante è quello di essere sempre pronti e che purtroppo la minaccia non è solo quella della natura. “ La vita è una giungla” non è più un semplice detto.La bozzettista
Chiara Cavaliere